1006 Vincenzo Cimini Articoli
28 novembre, 2018

Dubai, con una passeggiata si azzerano le code in aeroporto: arriva il primo percorso biometrico

Un percorso biometrico per azzerare le code al check-in. Dubai continua ad evolversi e grazie alla ricerca tecnologica messa in campo da Emirates, per la prima volta al mondo sarà lanciato questo innovativo sistema nell'hub dell'aeroporto internazionale di Dubai, per arrivare a controlli veloci e senza ritardi. La tecnologia messa in campo chiama in causa il riconoscimento facciale e delle iridi e permetterà ai passeggeri di fare in modo molto più rapido il check-in, completare le formalità previste ed entrare nelle lounge Emirates prima di imbarcarsi nei rispettivi voli, il tutto semplicemente con una passeggiata. Il sistema biometrico è stato installato al Terminal 3 dell'aeroporto internazionale di Dubai, inizialmente destinato ai passeggeri Premium dell'Emirates Lounge nel Concourse in B ed in alcuni gate di imbarco. Le aree dove sarà in funzione questo equipaggiamento saranno segnalate in modo chiaro. Passeggiando nello “Smart Tunnel” i passeggeri vengono controllati senza l'intervento dell'uomo o la necessità di timbrare il passaporto cartaceo. Il progetto è stato lanciato lo scorso 10 ottobre ed è stato sviluppato dal General Directorate of Residence and Foreigners Affairs di Dubai in collaborazione con Emirates. Si tratta di un vero e proprio primato mondiale. Il sistema è in fase di testing interna poi ci saranno delle prove per l'elaborazione biometrica in altri punti chiave dell'aeroporto come gate di imbarco, lounge area, check-in, varchi. I dati biometrici saranno archiviati ed ai clienti invitati a partecipare il test sarà preventivamente chiesto il consenso. «Guidata dal nostro presidente lo Sceicco Ahmed bin Saeed Al-Maktoum – ha commentato  Adel Al Redha, Executive Vice President e Chief Operations Officer di Emirates – la nostra compagnia continua a innovare e si impegna a migliorare le nostre attività quotidiane. Dopo un’ampia ricerca e valutazione di numerose tecnologie e nuovi approcci per migliorare il nostro viaggio ai passeggeri, siamo ora soddisfatti del lavoro preliminare che abbiamo svolto e siamo pronti ad iniziare le prove dal vivo nel primo percorso biometrico, al Terminal 3 di Emirates». Il vantaggio per i passeggeri sarà notevole: meno code, meno documenti, meno controlli. I passeggeri saranno localizzati in tempo reale e questo aumenterà la sicurezza complessiva e la capacità di Emirates di poter offrire servizi sempre più personalizzati ed anche utili come l'assistenza in caso di ritardi da parte di qualche cliente che potrebbero rischiare altrimenti di perdere il volo. Il percorso biometrico, immaginato inizialmente per First Class e Business Class, sarà gradualmente esteso anche ai passeggeri economy e in altri aeroporti.

Nel 2017 l'aeroporto internazionale di Dubai è stato il terzo più frequentato al mondo con 88.242.099 passeggeri ed un incremento del 5% rispetto all'anno precedente. A guidare la classifica Atlanta e Pechino. Tra i primi 30 hub non c'è nemmeno un aeroporto italiano. L'aeroporto di Dubai è il più grande e importante aeroporto del Medio Oriente ed è situato nel quartiere Garhoud, a 4 km a nord-est della città. Si sviluppa su una superficie di 3.400 ettari di terreno.

Vincenzo Cimini